Come profumare gli ambienti della vita quotidiana

Lavorare, vivere e passare il proprio tempo libero in un ambiente profumato sono diventate ormai condizioni necessarie per la nostra società: il profumo aiuta a vivere meglio determinate situazioni.
In che modo si possono profumare gli ambienti? Le soluzioni sono varie, alcune storiche e altre di ultimissima generazione sempre cercando l’alternativa ottimale in base alle condizioni di un determinato ambiente per quanto riguarda la natura e la dimensione degli spazi.
Candele profumate, diffusori ambiente elettrici, in forma gel oppure quelli più classici a bastoncino, passando alle modernissime Lampe Berger, eleganti e all’ultimo grido in termini di design e outfit: le proposte sono molteplici e possiamo scoprirle insieme in quest’articolo e soprattutto leggendo la monografia di Kosmetica “Fragranze Ambiente” (che qui vi proponiamo in download gratuito) che analizza le diverse tecniche di veicolazione dell’essenza profumata e le profumazioni più richieste e alla moda per le diverse tecnologie di applicazione: dalle note agrumate speziate a quelle gourmand e orientali per le fredde serate invernali intorno al focolare domestico dove il profumo riscalda le menti, i cuori e l’atmosfera.

In questo articolo parleremo di:

  • Candele profumate
  • Lampes Berger e deo – ambiente
  • Fragranze per l’auto

Candele profumate

Colori sfavillanti uniti a packaging originali hanno rappresentato una delle chiavi del successo della candela come mezzo di diffusione della fragranza, soprattutto all’interno dell’ambiente domestico. Questo genere di applicazione finale presuppone la realizzazione di fragranze ad-hoc che siano in grado di combinare la componente artistica, insita nel profumo stesso, alle criticità tecniche dovute a un campo finale complesso come la candela, dove basta pensare alla fase di accensione e stress termico per le sostanze che compongono l’essenza, per comprendere le difficoltà legate a questa tecnologia.
Intensità e persistenza sono le caratteristiche più ricercate nell’essenza per candele e sempre di più la capacità profumante si accompagna a claim particolari, come le tecnologie copri e abbatti odori, utili soprattutto in ambienti piccoli come i bagni domestici dove spesso ci si trova a fronteggiare cattivi odori, che solo con l’azione combinata di materie prime di profumeria e molecole anti-odore di ultima generazione possono essere efficacemente contrastati.

Lampes Berger e diffusori a bastoncino

Non potevano che essere i francesi a sublimare la tecnica della diffusione dei profumi negli ambienti domestici: una grande invenzione legata a un genio transalpino, il dottor Maurice Berger che nella Parigi del primo 900 iniziò a distribuire nelle farmacie in città una lampada di sua invenzione in grado di rilasciare una gradevole profumazione attraverso un semplice principio: la combustione catalitica di un’essenza con il rilascio della stessa nello spazio.
Un concetto basilare che, nel corso degli anni si è evoluto tornando proprio recentemente di moda attraverso lampade di ultima generazione, con finiture pregiate e packaging premium destinati al mondo del lusso e dei grandi alberghi nel mondo, all’interno dei quali le stesse sono spesso abbinate a diffusori per ambiente a bastoncino, dove l’essenza è dispersa in un solvente atossico, inerte, volatile e il più possibile inodore, in modo da poter veicolare la fragranza nell’ambiente circostante senza distorcene la resa e la nota olfattiva; in quest’ambito il solvente di elezione è l’alcol etilico che è in grado di permettere la liberazione dell’essenza nel modo e nei tempi corretti, senza un’evaporazione troppo immediata della nota che tradirebbe in parte le aspettative dei consumatori verso tale genere di acquisto.

Fragranze per l’auto

Nelle grandi città e in questa società millenials è diventata ormai un’abitudine per molte persone quella di passare moltissimo tempo all’interno della propria autovettura, pertanto si cerca di trovare la soluzione ottimale per profumare l’interno dell’abitacolo abbinando gradevolezza e diffusività della profumazione alla sua persistenza, caratteristica quest’ultima che rappresenta un vero e proprio ostacolo da aggirare per rendere il business delle fragranze nel settore car care decisamente vincente.
Nel mondo della deodorazione per auto, come già avvenuto e presentato all’interno della monografia “Fragranze per Ambiente”, si susseguono claim nuovi da accompagnare alla normale profumazione, legati per esempio a molecole odorose con azione specifica sul mal odore da fumo di sigaretta, il più diffuso in un veicolo, oppure etichette che invogliano all’acquisto attraverso frasi a effetto del tipo «extra – profumazione, dura 48h più a lungo», legata in alcuni casi all’utilizzo di microcapsule profumate, che una volta spruzzato o applicato il prodotto, sul cruscotto o sul tappetino permette il rilascio di una gradevole profumazione per un periodo prolungato nel tempo, target impossibile da raggiungere in precedenza con i semplici cartoncini profumati.

Fragranze Ambiente: clicca e scarica la monografia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here