Un inno alla rinascita

Emanuela Biffoli, brand fiorentino di accessori moda e beauty, lancia la sua prima linea di fragranze.

L’arte incontra il profumo e la storia del passato ritorna per scrivere il futuro. Con NOBILE SEGRETO, Emanuela Biffoli racconta, attraverso le note olfattive di cinque colonie intense, le proprie origini, il profondo legame con il capoluogo toscano, culla dell’arte e del Rinascimento italiano, e la voglia di ripartenza che risiede in ognuno di noi.

Rosae, Damasco, Stellae, Amor e Puro. Cinque intriganti texture olfattive, cinque bouquet ispirati a cinque racconti segreti ambientati a Firenze e riscoperti in onore di una rinascita dei sensi. Un’interpretazione che evoca in chiave moderna il fascino ancestrale dell’arte promossa da Caterina De’Medici, donna dalla forte personalità e prima “influencer” della storia di grande ispirazione per Emanuela.

Sviluppate e realizzate da esperti profumieri fiorentini con ingredienti pregiati, le nuove colonie di Emanuela Biffoli sono inclusive, genderless e accessibili a tutti, studiate nei minimi dettagli come piccole opere d’arte realizzate da mani artigiane.

Le colonie, presentate in un raffinato flacone da 100ml decorato dalle volute dell’arte scultorea fiorentina serigrafate come tatuaggi e racchiuse in un pack decorato in bassorilievo con inserti in oro, sono accompagnate da cinque bagnodoccia e cinque creme corpo dalle stesse nuances olfattive, per completare la quotidiana routine di bellezza attraverso una texture fresca e setosa.

“Questo progetto parla di Rinascimento, come periodo storico ma non solo. Il messaggio che ho voluto lanciare è profondamente attuale perché, oggi più che mai, abbiamo tutti voglia di rinascere – racconta Emanuela Biffoli – Il mio modo per farlo è tornare alle radici, le mie, le nostre, quelle italiane che hanno trovato in Firenze la capitale europea della rinascita. Il passaggio dagli accessori alle fragranze è stato per me quasi naturale. È in profumeria che sono nata e cresciuta: i mei genitori si conobbero proprio in una ditta di profumi e mio padre, oltre mezzo secolo fa, fu il primo ad aprire a Firenze una profumeria a libero servizio, all’epoca una vera rivoluzione. È anche a loro che dedico questo progetto”.

 

LE COLONIE NOBILE SEGRETO

ROSAE. L’elisir della tradizione fiorentina ottenuto dall’infusione dei petali di rosa nella mistica notte di San Giovanni, patrono di Firenze. Un rito propiziatorio e benaugurante durante il quale le ragazze in età da marito si profumavano sognando l’amore della loro vita.  Testa: Rosa Damascena, Pepe Rosa, Noce Moscata, Chiodi di Garofano. Cuore: Mirra, Opoponax, Zafferano, Gelsomino, Geranio. Fondo: Oud, Patchouli, Sandalo, Legno di Cedro, Muschio

DAMASCO. Una danza tra note floreali e speziate che ricorda le figure eteree dipinte dal Botticelli. Un ricamo di sensazioni preziose come il tessuto damascato indossato dalle dame del Rinascimento che amavano lo sfarzo di abiti opulenti e i profumi dalle note avvolgenti e inebrianti. Testa: Rosa Bulgara, Violetta. Cuore: Patchouli, Legno Cedrino, Chiodi di Garofano. Fondo: Ambra Araba, Bacche di Vaniglia

STELLAE. Come gocce di rugiada che si posano sui campi nella magica notte di San Lorenzo, la freschezza di questo profumo ricorda le note agrumate e floreali del giardino di Boboli. Luogo in cui le dame fiorentine rivolgevano gli occhi al cielo per cogliere al volo una scia incandescente ed esprimere un desiderio.  Testa: Verbena, Pompelmo Rosa, Cedro di Sicilia, Foglie di Basilico, Menta. Cuore: Gelsomino, Mughetto, Tè Verde. Fondo: Legno Cedrino, Vetiver, Ambra Grigia

AMOR. L’ebbrezza di un distillato dalle note inebrianti di frutti rossi in ricordo del mito di Apollo e Dafne dipinto su un carro trionfale per la famiglia De’ Medici. Metafora di un amore appassionato come quello che legava la misteriosa Caterina al suo Re di Francia, Enrico di Valois. Testa: Uva, Fragolina di Bosco, Mora, Lampone. Cuore: Cuoio, Incenso, Pepe Nero. Fondo: Legno Cedrino, Bambù, Vetiver, Muschio Bianco.

PURO. Leggero e avvolgente come il profumo dei teli di lino bianco, stesi al sole e scaldati dal vento nelle giornate d’estate. Un delicato bouquet di sensazioni intrecciate come i ricami sul tessuto eterno che le dame fiorentine realizzavano per il corredo portato in dote dalle figlie. Testa: Alghe Marine, Melone, Limone. Cuore: Gelsomino, Geranio, Ciclamino. Fondo: Muschio Bianco, Sandalo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here