Studi su saponi antibatterici

Il lavaggio delle mani con sapone antibatterico, produce una riduzione statisticamente maggiore di batteri sulla pelle rispetto all’utilizzo di sapone non antibatterico. Tali sono le conclusioni di una review di due dozzine di studi pubblicati, per analizzare l’efficacia di saponi antibatterici, anche dal Journal of Food Protection. I ricercatori Donald Schaffner e Rebecca Montville della Rutgers University (New Jersey) – Dipartimento di Scienze degli Alimenti, hanno condotto un’analisi quantitativa dei dati esistenti al fine di determinare se ci fosse una differenza di efficacia tra i saponi antibatterici e non antibatterici. Difatti, i ricercatori hanno dichiarato che l’efficacia dei saponi antimicrobici vs i non antimicrobici sembra esistere ed è ripetutamente osservata attraverso una serie di analisi; nei quali si dimostra che il sapone antimicrobico è coerentemente e statisticamente sempre più efficace del sapone non antimicrobico. L’articolo di ricerca, “A Meta-Analysis of the Published Literature on the Effectiveness of Antimicrobial Soap” ha esaminato un totale di 25 pubblicazioni contenenti 374 osservazioni che hanno esaminato l’uso del sapone sia antibatterico che non antibatterico nello stesso studio. Anche se le differenze di efficacia tra sapone antimicrobico e non antimicrobico possono essere relativamente piccole, esistono, difatti sono differenze piccole ma significative nei livelli di patogeni sulle mani che possono avere un effetto significativo sulla salute pubblica. I ricercatori hanno di fatto scoperto che il sapone antibatterico agisce contro una varietà di batteri, inclusi E. coli e lo stafilococco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here